Hydrangea

Hydrangea L. è un genere di piante della famiglia delle Hydrangeaceae[1], comunemente note come ortensie. Colore e acidità del suolo
Nella maggior parte delle specie i fiori sono bianchi, ma in alcune (come H. macrophylla), possono essere blu, rossi, rosa, violetto o viola scuro. Questi cambiamenti si devono al differente pH del suolo.[2][3] In particolare per la H. macrophylla e la H. serrata se il terreno è acido (pH inferiore a 6) si avranno fiori tendenti al blu. se invece è basico/alcalino (pH superiore a 6) i fiori saranno rosati.[4]. Il cambiamento è dovuto al pigmento del fiore che è sensibile alla presenza di ioni d’alluminio.
Coltivazione
Germoglio
Fioritura
Fiori essiccati di Hydrangea macrophylla

La coltivazione in piena terra richiede clima fresco durante l’estate, esige terreno di brughiera con aggiunta di terriccio di foglie e sabbia, neutro o acido. L’acidità del terreno influenza il colore dei fiori: il blu indica un terreno più acido (pH < 6). L'ortensia può essere coltivata in vaso, forzandola in serra per la fioritura primaverile. L'esposizione da preferire è a mezz'ombra con irrigazioni generose e frequenti concimazioni liquide nella stagione calda. La potatura viene effettuata prima della ripresa vegetativa accorciando drasticamente i rami vecchi e lasciando solo due gemme per ramo in alcune specie, o semplicemente togliendo le vecchie infiorescenze e sfoltendo i rami vecchi. La moltiplicazione avviene per talea erbacea o legnosa nel periodo di ottobre. Rif. https://it.wikipedia.org/wiki/Hydrangea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *