Fior di Loto

Caratteristiche

Le foglie raggiungono un diametro di 1 metro e oltre. Sono alte da 80 cm a oltre 1 m. Le foglie del Fior di loto hanno una struttura superficiale particolare che le rende estremamente idrofobiche e le mantiene costantemente pulite. Tale proprietà, che con la nanotecnologia si cerca di riprodurre per altri materiali quali tessuti e vernici, è chiamata effetto loto. Il fiore è composto da più di 20 petali di colori che vanno dal rosa scuro al bianco, il profumo è inebriante.

Altra peculiarità è la longevità del seme. Nel 1951, nella regione Kemigawa, nella Prefettura di Chiba (Giappone), furono scoperti dal professor Ohga tre semi di loto risalenti a oltre duemila anni fa. I semi furono piantati e da allora il “Loto Ohga”, “il fiore più antico del mondo”, continua a fiorire.[senza fonte]
Tassonomia

In passato questa specie veniva inquadrata nella famiglia delle Nymphaeaceae. Da qualche anno la sua collocazione nella famiglia a sé stante delle Nelumbonaceae è universalmente accettata. Il Sistema Cronquist colloca la famiglia nell’ordine Nymphaeales mentre secondo la classificazione APG essa appartiene all’ordine Proteales.
Rif. https://it.wikipedia.org/wiki/Nelumbo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *