Fior di Loto

Proprietà medicinali
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Il decotto della pianta intera, o delle radici, contenenti tra l’altro oli essenziali, tannini, nelumbina e zinco, vanta proprietà, antidiarroiche, febbrifughe, emollienti, catarrali e antitussigene.

L’essiccazione della pianta, se bruciata come incensi su speciali bracieri, può provocare effetti allucinogeni.
Simbolismo e curiosità
I sette Chakra principali dell tradizione Indiana, raffigurati come fiori di Loto

La Nelumbo nucifera è il Loto indiano, fiore sacro per l’Induismo e il Buddhismo. È detto anche Loto blu, Giglio sacro o Fagiolo dell’India. È il fiore nazionale dell’India e del Vietnam. Il Loto ha tutto un complesso e antichissimo simbolismo filosofico e religioso, fra i quali il più noto è quello di rappresentazione dei centri energetici sottili nel corpo umano, detti chakra. È considerato anche simbolo di purezza, e questo probabilmente è dovuto al cosiddetto effetto loto, che è la capacità, osservata appunto nei Fiori di loto, di un materiale di mantenersi pulito autonomamente.

Nel IX libro dell’Odissea si parla del paese dei Lotofagi, i mangiatori di loto.
Rif. https://it.wikipedia.org/wiki/Nelumbo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *